Africa,  Marocco

10 specialità marocchine

Se anche per te viaggiare significa scoprire nuovi cibi, abbinamenti e ricette allora non puoi perderti questo articolo dove ti raccontiamo i piatti tipici che abbiamo assaggiato a Marrakech!

Marrakech è street food. Mangiare nella baraonda delle bancarelle all’aperto della Jeemaa è un’esperienza da non perdere. Ovunque troverai mèchoui, spiedini di carne, lumache speziate, datteri e dolci ricoperti di miele. Scegli sempre le bancarelle più affollate perchè significa che hanno la carne più fresca.

Abbiamo selezionato per te 10 specialità marocchine assolutamente da provare:

  • Beghrir
  • Bessara
  • Briouat
  • Harira
  • Brochettes
  • Pastilla
  • Tajine
  • Rfissa
  • Tanjia
  • Dolci tentazioni

Beghrir

Si tratta di un impasto a metà strada tra un pancake e una crêpe, dalla consistenza piuttosto spugnosa. In genere vengono servite per colazione e accompagnate da un filo di miele e l’immancabile the alla menta.

Bessara

Una zuppa di fave condite con cumino (immancabile in Marocco!), paprika, olio d’oliva e sale. Solitamente accompagnata dal pane.

Briouat

Sono dei fagottini di pasta sfoglia dalla forma triangolare, ripieni di erbe e formaggio di capra nella versione tradizionale; ma si trovano anche ripieni di carne o uova. Vengono serviti fritti e come “antipasto”.

Harira

Piatto tipico invernale: zuppa di pomodoro, cipolla, zafferano e coriandolo spesso accompagnata da lenticchie, ceci e/o agnello.

Brochettes

Spiedini di carne mista, aromatizzati e solitamente accompagnati da verdure e hummus.

Pastilla

Un pasticcio dolce-salato composto da strati di warqa (una sorta di pasta fillo) ripieni di pollo o piccione (per i più avventurosi!), cipolle caramellate, limone, uova e mandorle tostate con una spolverata di zucchero e cannella. Di sicuro un pasto completo!!

Tajine

Forse uno dei piatti marocchini più conosciuti: è uno stufato cucinato nell’iconica terrina. Ne esistono diverse versioni, tra le più classiche ci sono 1) quella composta da pollo, limone e olive 2) quella composta da polpette di carne in salsa di pomodoro con uovo fritto al centro 3) quella composta da agnello, prugne e mandorle in salsa di cipolle e zafferano. Noi abbiamo amato la prima versione.

Rfissa (o tridd)

Una specialità a base di msemmen, brodo di cipolle, zenzero e coriandolo accompagnato solitamente da pollo e lenticchie.

Tanjia

Agnello stufato con limoni in salamoia in un’anfora di terracotta, lasciata cuocere per otto ore nel forno degli hammam.

Dolcezze marocchine: kaab el-ghazal

Le famose “corna di gazzella”: sono dei biscotti a forma di mezzaluna ripieni di pasta di mandorle, spruzzati con acqua di fiori d’arancio.

E tu quale piatto assaggeresti per primo? Faccelo sapere nei commenti e seguici per altri consigli di viaggio.

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *